Portapezzi Modulari

La lavorazione dei cubi in ACCIAIO o in ALLUMINIO viene eseguita su macchine a controllo numerico di elevata precisione che garantiscono la ripetibilità dimensionale. Il controllo di qualità (verifica dimensionale) è eseguito con una macchina di controllo tridimensionale

ACCIAIO
La versione in acciaio dei portapezzi prevede l'impiego di materiali ad alta resistenza ( 50/55,5 Kg.mm2). Dopo la saldatura i portapezzi sono sabbiati e sottoposti a trattamento termico di normalizzazione (800 gradi) per annullare le tensioni interne. Eseguita la lavorazione i portapezzi sono verniciati ed asciugati a forno a 60 gradi.

ALLUMINIO
La versione in lega di Alluminio per getti dei portapezzi, prevede l'utilizzo di materiali di ultima generazione (AlCu4TiMGka) ad alta resistenza ( HB 90 - 115). Dopo la lavorazione i portapezzi sono sottoposti a trattamento di anodizzazione (come previsto dalla normativa EN 12373/1 ex UNI 4522-66) al fine di evitare l'usura delle superfici.

GHISA
Tipo UNI EN 1561 GJL - normalizzata a 500/550° C - Alta resistenza HB 180-220

                              

 

I vantaggi della modularità






Interfacciamento tavole m.u.

I nostri prodotti (cubi, spalle) vengono forniti standard con la base predisposta per l’interfacciamento alla tavola della macchina utensile secondo le specifiche qui sotto riportate:

B E F
mm mm mm
320 50 63
400 55 80
500 75 100
630 100 125
800 135 160

 

Tolleranze costruttive


Portapezzi fresati finiti

 Portapezzi per piastre riportate  

Portapezzi a reticolo
Standard per GHISA

  


Standard per ACCIAIO e ALLUMINIO

Speciale su richiesta solo per ALLUMINIO

Speciale su richiesta solo per GHISA

 

offerte speciali 2017

Richiedi il catalogo

manuali istruzione

Condizioni di Vendita